Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

benvenuti>arte e cultura>chiese, monumenti e palazzi
Torna alla pagina precedente Immagine decorativa
CHIESE, MONUMENTI E PALAZZI

Chiesa di San Francesco



Chiusa per quasi quarant'anni, precisamente dall'alluvione del 1966, la possiamo di  nuovo  ammirare dall'ottobre 2005, dopo un lungo restauro durato 3 anni e  finanziato dalla Banca di Credito Cooperativo di Cambiano, e dal Comune che ha realizzato il nuovo impianto di illuminazione esterna e altri lavori di riqualificazione dell'area.

La Chiesa è un notevole esempio di architettura francescana del XIV secolo. La facciata conserva ancora antichi stemmi di famiglie locali, mentre il suo interno fu modificato nel '600; sempre all' interno, un'antica navata, con soffitto in travature.
La Chiesa è stata rifatta da cima a fondo: dal consolidamento strutturale dell'edificio agli impianti, dal restauro degli arredi utilizzati per le celebrazioni liturgiche alle numerose opere d'arte che erano presenti all'interno.
Il restauro ha interessato gli affreschi di Giovanni del Biondo, risalenti al XIV secolo, che nel 1957 erano stati staccati dal restauratore Giuseppe Rosi e condotti a Firenze alla Soprintendenza. Affreschi che rappresentano scene della vita di San Francesco, il Martirio di San Paolo e la Crocifissione di San Pietro.
E' stata inoltre riportata la tavola di Taddeo Gaddi, il più fedele collaboratore di Giotto, raffigurante la Madonna in trono, da molti considerata una delle sue prime opere autonome. Un'opera importante, che finora si trovava al Museo di Santa Verdiana e che ora possiamo ammirare sul lato sinistro, subito dopo aver varcato l'ingresso della Chiesa.

E' stato poi restaurato tutto il ciclo settecentesco degli affreschi che  - a partire dalla parete centrale del coro - furono realizzati dal pittore fiorentino Agostino Veracini e dal quadraturista Pietro Anderlini. Sono state restaurate infine le opere di Cennidi Francesco come la Trinità, unitamente ai grandi quadri degli altari laterali. Sull'esterno la Chiesa, realizzata interamente in cotto come quelle che l'hanno preceduta (Pieve di Sant' Ippolito e Collegiata di San Lorenzo) ha un impianto in stile gotico e presenta sulla facciata alcuni stemmi delle più importanti famiglie castellane come gli Albertini, gli Attavanti (dai quali discende anche Santa Verdiana), i Becci, i Benvenuti.


immagine contatti

Contatti

Propositura Collegiata di Santa Verdiana
Via Timignano n. 1
Tel. 0571 64096 

E' possibile visitare la chiesa
il venerdi' dalle ore 17.00 alle 18.00
immagine allegati

Allegati