Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

benvenuti>arte e cultura>ville e castelli
Torna alla pagina precedente Immagine decorativa
VILLE E CASTELLI

Le altre ville...



Il territorio comunale di Castelfiorentino, oltre ad un ricco patrimonio artistico, annovera al suo interno un gruppo di ville signorili di notevole risalto monumentale edificate nel tardo medioevo da alcune delle maggiori famiglie fiorentine, detentrici all'epoca di buona parte delle aree agricole. Tra queste:
 
 
Villa di Cabbiavoli: 
Eretta in posizione collinare, la Villa di Cabbiavoli è stata completamente ristrutturata senza alterare l'atmosfera di una Villa nobiliare. E' affiancata da una preesistente torre medioevale. Nell'adiacente oratorio di San Bartolomeo sono conservate varie iscrizioni storiche ed una tela raffigurante la Deposizione della Croce.
Ospita comodamente 12 persone ed è dotata di ogni comfort.
La sua storia comincia nel 1210, quando la famiglia dei Conti Alberti di Certaldo edificarono il Caput Aulae, il centro della Corte della Val d'Elsa.
Questa stupenda costruzione, successivamente trasformata in Villa Signorile, restò di proprietà di questa nobile famiglia fino al 1600. In seguito passò alla casata Brandini, una delle prime famiglie di Castelfiorentino: nel 1900 Alice Brandini sposa Cesare Puccioni, nonno dell'attuale proprietario.
Cesare e Cecilia Puccioni hanno curato personalmente il restauro della Villa con lo charme e l'unicità di una dimora storica, dove si respira il calore e l'ospitalità che da sempre hanno caratterizzato Cabbiavoli.
 
Villa di Meleto:
Acquistata dalla famiglia Ridolfi nel XVI sec. è circondata da un bellissimo giardino all'italiana costellato di statue disposte lungo viali regolari. La villa fu dimora di Cosimo Ridolfi, i cui interessi naturalistici sono richiamati dai bianchi pavoni e dai reperti mummificati di piante e frutti che popolano il parco.In essa inoltre istituì la prima scuola agraria italiana che duro' fino al 1843.

Recapiti:
Via di Meleto 19 - 50051 Castelfiorentino
Tel. 0571 673137
e-mail villameleto@libero.it
web www.villameleto.com 

Villa di Montorsoli
La villa, oggi di proprietà privata, fu da prima appartenente ai Tempi che la possedettero fino alla loro estinzione. Successivamente passò ai Banti e ai Soldani. L'edificio principale è decorato in pietra e si apre su uno stupendo giardino all'italiana. Interessante la presenza della cappella in stile rococò con al suo fianco un secondo giardino.

Villa di Mellicciano
Nasce come struttura fortificata per il controllo militare del territorio e alla gestione agricola dei poderi circostanti. Oggi la villa appare come una dimora signorile nella campagna toscana e le proprietà difensive sono ormai andate perdute in seguito a varie trasformazioni. La presenza di una cappella gentilizia di fronte alla residenza impreziosisce l'ambiente. La villa è circondata da un bosco di cipressi.
 
Villa di Granaiolo
La costruzione della Villa si deve alla famiglia dei Pucci, che ancora la possiedono, i quali fecero costruire oltre alla villa il mulino sull'Elsa nel 1808 ma che fu distrutto da una piena all'inizio del '900. Vasta è la tenuta attorno al corpo centrale. Cornici in pietra serena e bordano le aperture della villa, e un bell'orologio è situato sulla facciata. Annessa alla struttura si trova una cappella con al suo interno un bel ciborio in pietra del 1457.