Dichiarazione di nascita

Quando avviene una nascita è obbligatorio dichiarare l'evento ai fini della formazione dell'atto di nascita e dell'instaurazione del rapporto di filiazione. Nella dichiarazione deve essere indicato il nome scelto per il neonato.

Se il bambino è nato da genitori coniugati la dichiarazione può essere resa indifferentemente da uno dei genitori. Il dichiarante, comunque, deve avere compiuto i 16 anni di età.

La dichiarazione si può effettuare:

- Presso il centro di nascita (ospedale e simili): entro 3 giorni dalla nascita il dichiarante deve presentarsi presso il competente ufficio dell'ospedale dove è avvenuta la nascita. L'atto viene poi inviato al Comune di residenza della madre, oppure su richiesta, al comune di residenza del padre se i genitori non risiedono nello stesso Comune;

- Presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza dei genitori: entro 10 giorni dalla nascita presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza. Se i genitori risiedono in comuni diversi, la dichiarazione è resa nel Comune di residenza della madre, salvo diverso accordo;

- Presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune di nascita: entro 10 giorni dalla nascita. Se i genitori non sono residenti nel Comune dove è avvenuto il parto, l'Ufficio di Stato Civile del Comune di nascita provvederà ad inviare l'atto, per la sua trascrizione, al Comune di residenza dei genitori o, nel caso risiedano in Comuni diversi, al Comune di residenza della madre, salvo diverso accordo tra i genitori.

Per effettuare la dichiarazione presso il Comune di Castelfiorentino è necessario prendere un appuntamento inviando una email a anagrafe@comune.castelfiorentino.fi.it ed essere in possesso dei seguenti documenti:

- documento di identità in corso di validità (oppure passaporto ,se cittadini stranieri);
- attestazione di nascita rilasciata dal medico o dall'ostetrica che ha assistito al parto.

Se la denuncia di nascita non viene resa entro 10 giorni dalla data del parto, occorre motivare il ritardo all'Ufficiale di Stato Civile, che ne darà comunicazione alla Procura della Repubblica.

In ogni caso il figlio viene sempre iscritto nell'anagrafe del comune di residenza della madre e inserito nel suo stato di famiglia ovunque sia stata resa la dichiarazione di nascita.

N.B: E' garantita alle donne che lo desiderino, la possibilità di partorire nelle strutture sanitarie pubbliche mantenendo l'anonimato, e senza quindi alcun obbligo di riconoscimento del figlio.

In allegato sono disponibili alcune informazioni sull'attribuzione del nome e del cognome e su casi particolari.

Contatti

Ufficio Demografico
Piazza del Popolo, 1
Tel. 0571/686360 
e-mail: anagrafe@comune.castelfiorentino.fi.it
Orario: Martedì 9.00-13.00 e 16.00-18.00, Mer/Gio/Ven/Sab 9.00-13.00, Lunedì chiuso

Normativa

- D.P.R. 28/12/2000, N. 445
- Nuovo Regolamento di Stato Civile (D.P.R. 03/11/2000, n. 396)